Bienal de Flamenco 2016

Sevilla, centro mundial del arte flamenco

Lugares con ambiente flamenco en Sevilla ...

Lista en Foursquare

Museo del Baile Flamenco

Primer museo del flamenco en el mundo.

Eventos flamenco

Agenda de la ciudad

Flamenco

Compartir

Ver contenido en lenguaje de signos

Il FLAMENCO, conosciuto anche come “cante jondo” rappresenta l’espressione più pura del folclore andaluso. Le sue origini, ancora molto discusse, sono legate all’arrivo dei gitani nel XV secolo nelle campagne di Cadice e Siviglia. Si pensa che provenissero da una regione del nord dell’India, chiamata Sid, che attualmente appartiene al Pakistan, dalla quale fuggirono per una serie di conflitti armati o invasioni di conquistatori stranieri. La Bienal de Flamenco si celebra quest’anno fra il 12 Settembre e il 5 Ottobre.

A metà del XIX secolo diventò popolare attraverso i café chantant. Il primo aprì a Siviglia verso il 1885, e si estesero successivamente per tutta l’Andalusia e Madrid. Fino ad allora il Flamenco non era altro che una danza dei ritrovi familiari o feste private.

Tradizionalmente quest’arte è collegata ai gitani. Tuttavia il flamenco rappresenta un fenomeno complesso, con varianti multiple e difficili da circoscrivere a un gruppo sociale o etnico determinato.

Flamenco en Sevilla - Antonio del Junco

Tutti gli studi di questo genere artistico espressivo si trovano d’accordo sui tre elementi essenziali: il cante, il toque (la chitarra) e il baile, con innumerevoli stili, raggruppati in famiglie secondo struttura, melodia o temi più o meno comuni.

Attualmente il flamenco ha alle sue spalle una storia piena di personaggi straordinari: Enrique el MellizoManuel TorreTomás PavónLa Niña de los PeinesAntonio ChacónManolo Caracol o Pastora Imperio. Questi rappresentano alcuni dei pilastri di quest’arte storica e ricca di interpreti, che è diventata uno dei simboli più significativi della cultura della nostra terra.

Una menzione speciale merita José Monge, più conosciuto come Camarón de la Isla, ultimo grande personaggio del cante gitano. Percorrendo tutto il repertorio flamenco, è arrivato alla più grande popolarità e si è distinto per i suoi esperimenti innovatori.

A Siviglia i turisti potranno godere giorno dopo giorno della rappresentazione di quest’arte in tutto il suo splendore nei conosciuti tablaos flamencos – eredi diretti degli antichi café chantant –, nei quartieri o nelle feste di paese.

Inoltre, ogni anno si celebrano numerosi festival legati al flamenco, come la famosa Bienal de Flamenco, a cui accorrono i massimi esponenti del cante e del baile. Questo incomparabile incontro si svolge da vent’anni e ha come principale scopo l’interiorizzazione di questa cultura nel tessuto sociale sivigliano e la sua successiva apertura alla totalità del territorio andaluso.